Tutti i cibi del presidente

Della vita di Donald Trump ormai si sa quasi tutto, soprattutto i dettagli più scabrosi, soprattutto oggi, a seguito dell’uscita del libro “Fire and Fury” di Michael Wolff che svela segreti, paure e i retroscena dell’elezione presidenziale. In particolare sembra che il Presidente degli Stati Uniti d’America viva nella paura di essere avvelenato. Ciò che molti vorrebbero sapere però sono i dettagli sulla vita quotidiana di Donald Trump, presidente di sicuro poco diplomatico e molto verace. Ecco cosa mangia il Presidente USA.

presidente americano trump

Donald Trump sostiene l’economia americana…anche a tavola

Donald Trump ha sempre sostenuto l’idea di dover favorire lo stile di vita americano e l’economia del Paese, forse proprio per questo, oltre i lussi della sua vita da miliardario, anche l’alimentazione è quella tipica di un americano medio. Molto lontano dallo stile del presidente Barack Obama, che aveva un orto biologico alla Casa Bianca, in realtà curato dalla moglie Michelle. Donald Trump ha dichiarato che spesso salta la colazione, in fondo alle 4:30 sembra sia già pronto per il lavoro. La sua alimentazione tipo va a prediligere la cena e spesso non è certo la più sana, secondo l’opinione prevalente dei nutrizionisti. Quando decide di fare colazione predilige uova fritta e pancetta, insomma una buona scorta di proteine e grassi di origine animale. Il pranzo è il momento ideale per le riunioni di lavoro e in questo caso il Presidente spesso predilige il classico hamburger con patatine fritte e tante salse della nota catena di junk food americano Mc Donald e al fianco la classica Coca Cola light (meglio che il biondo presidente non esagerari con gli zuccheri). Sono molte le foto che immortalano il presidente Trump con questo “frugale” pasto. Un’alternativa, spesso usata per cena, è il pollo della catena KFC.

Cosa mangia il Presidente USA: piatti rivisitati

Tra i piatti di Trump non manca la pizza, ma vista la quantità innumerevoli di esercizi commerciali specializzati in questo pasto, c’è da chiedersi

dove compra la pizza Mr. Trump?

Da quanto riportano i rotocalchi made in USA predilige quella della catena Domino. Un particolare sembra però aver richiamato l’attenzione dei giornalisti che lo hanno visto mangiare. Il Presidente più potente del Mondo, di questo piatto molto italiano e considerato sano dai nutrizionisti non mangia proprio tutto. Sembra che tolga il bordo e secondo i bene informati, tende a scartare anche la base, insomma mangerebbe solo il condimento! Giusto per dare un tocco salutistico alla sua dieta, il Tycoon mangia anche l’insalata, ma anche in questo caso si tratta di un pasto original U.S.A. Sembra infatti prediliga la Cobb Salad.

Cosa ha di particolare questa insalata?

Nulla di strano se si ha uno stomaco abituato a sopportare la piramide alimentare americana.
Questa insalata speciale è un carnevale di sapori: contiene bacon, petto di pollo, acciughe, uovo sodo e formaggio, in particolare il Roquefort. Si tratta di un formaggio erborinato prodotto con latte di pecora e di origine francese. Insomma, non tutto ciò che mangia il Presidente USA è americano, ogni tanto uno strappo alla regola lo fa anche lui e compra anche cibi provenienti da altri continenti.
Ancora non sappiamo se grazie a lui gli USA ritorneranno a brillare nel palcoscenico internazionale, spinti dal suo motto elettorale “Make America great again”, ma di sicuro resta un presidente molto tradizionalista, in quanto a gusti a tavola.

Nella dieta di un vero macho americano come di certo non può mancare la bistecca, ma :

come la mangia il rivale per antonomasia della “Crooked Hillary”?

Come piace la cottura della bistecca al presidente che si è imposto durante le presidenziali USA del 2016 sulla “corrotta” Hillary Clinton?
Anche in questo caso c’è qualche regola da seguire, considerato che dovrà essere ben cotta, talmente ben cotta che, come conferma il maggiordomo, quando viene sbattuta nel piatto deve fare rumore, praticamente deve essere quasi bruciata e quindi poco raccomandata dai nutrizionisti.

trump e obama che mangiano

Gli ingredienti della cucina di Donald Trump

Dove compra il tipico cibo americano il presidente USA? Ok, ora tutti possiamo immaginare che anche l’hamburger sia realizzato da qualche esperto chef che seleziona carni pregiate, provenienti da chissà quale fattoria, con allevamenti rigorosamente controllati.
No, non è affatto così!
Ricordiamoci che il Tycoon è l’emblema dell’americano medio e vuole mantenere un’aurea di persona tutto sommato comune, vicina al popolo, anche per differenziarsi dall’elite e dai poteri invisibili che accusa di governare la stampa e di approfittare di ogni suo piccolo passo falso per discreditarlo e nascondere quanto di buono sta facendo per gli Stati Uniti d’America.
Donald Trump pensa che i prodotti più sani siano quelli realizzati dalle catene di junk food, perché soggetti a numerosissimi controlli e confezionati in locali in cui è tutto igienicamente perfetto.

Eppure il piatto preferito di Donald Trump non è nessuno di quelli indicati finora. La sua vera passione è il polpettone, di carne di manzo, ovviamente. D’altronde nonostante gli 85 anni passati con questo stile di vita, il presidente USA Donald Trump afferma di essere l’uomo più in salute che lui conosca. In fondo potrebbe pure essere, considerato che, nonostante una dieta a dir poco sconsiderata, si tratta di una persona che non fuma, non beve alcolici, non consuma caffè e in linea di massima si considera un vero salutista.
Altra piccola curiosità su quello che adora mangiare a colazione: Trump ama i biscotti Oreo, gli stessi tanto decantati dal Mondo Vegan.

Cosa mangiano i potenti del mondo

L’immagine di ciò che mangia il Presidente Usa di sicuro è molto lontana da quella che avevamo in precedenza di Barack Obama che, come si ricorda, nei suoi viaggi in Italia ha molto apprezzato la nostra cucina al punto che, in un’occasione, sembrerebbe che abbia chiesto di portar via dal ristorante quello che era avanzato.
In realtà anche Obama era un fermo sostenitore degli hamburger, ma a differenza di Trump amava anche cibi più sani come la pizza con la fontina e olive italiane. Molto più vicino all’attuale Presidente USA è il predecessore Clinton che ha sempre dichiarato di amare i fast food e in particolare i tacos. George Bush invece più che essere famoso per un cibo particolare lo era per il suo odio nei confronti dei broccoli che, ai tempi della sua presidenza, furono banditi dalla cucina presidenziale.

Tornando un po’ più indietro nel tempo, è simpatico ricordare le abitudini alimentari di altri presidenti a stelle e strisce.
I giornalisti che vantano un numero considerevole di anni di attività, si ricordano bene la passione di Abram Lincoln per il pan di zenzero o come Franklin Roosvelt considerasse la zuppa di tartaruga il top della buona cucina.
Pensare a come sono cambiati i tempi e la cultura alimentare nei paesi occidentali lascia perplessi. Oggi la maggior parte degli elettori inorridirebbe al pensiero che il presidente della propria nazione mangia una zuppa di tartaruga! Ancora più vero in Italia, dove la specie protetta e costituirebbe un guaio legale di grande entità, qualora si decidesse di assecondare un palato alla ricerca di sapori così “esotici”…

Spostandoci in Inghilterra, particolarmente attenta all’alimentazione si dimostra la regina Elisabetta che ogni giorno mangia esclusivamente cioccolato extrafondente di eccezionale qualità, beve soltanto uova dal guscio bianco e mai frutta fuori stagione. Infine, un particolare simpatico sulla frutta presente a Buckingham Palace in grado di inorgoglire i lettori pugliesi.
La regina Elisabetta infatti predilige le ciliegie di Turi, piccolo paesino in provincia di Bari, di cui sembrerebbe andare ghiotta. Si tratterebbe della varietà Ferrovia che si contraddistingue per frutti di grosse dimensioni, a forma di cuore e particolarmente gustose.

Comments are closed.